Nomine di alti ufficiali superiori dell’esercito

Nella sua seduta odierna del 2° Novembre 2016  il Consiglio federale ha deciso diverse mutazioni e promozioni di alti ufficiali superiori. Nel contempo ha preso atto di importanti nomine da parte del capo del DDPS.

Dal 1° gennaio 2017 il brigadiere Daniel Keller sarà il nuovo comandante dell’Istruzione superiore dei quadri dell’esercito / capo di stato maggiore dell’Istruzione operativa, con contemporanea promozione al grado di divisionario.

Brigadier (Br) Daniel Keller

Brigadier (Br) Daniel Keller

Il 53enne Daniel Keller, dopo aver conseguito il diploma di docente di scuola elementare del Cantone di Lucerna, ha insegnato in diverse scuole a tutti i livelli della scuola dell’obbligo. Durante gli studi di economia aziendale all’Università di Berna ha lavorato a tempo parziale come docente di economia aziendale alla Business School (BVS) a Lucerna. Nel 1996 è entrato nel corpo degli istruttori della fanteria. È stato attivo in qualità di istruttore d’unità nelle scuole della fanteria di Liestal e nelle scuole della fanteria territoriale di Aarau. Dalla fine del 1998 all’autunno del 2004 il brigadiere Keller è stato attivo al Centro di allenamento tattico presso il Centro d’istruzione dell’esercito a Lucerna. Dopo un soggiorno di studio presso il NATO Defense College di Roma, nell’autunno del 2004 è stato nominato comandante del simulatore di condotta I e in seguito ha assunto la funzione di comandante Supporto e di sostituto del comandante delle Scuole di stato maggiore generale. Dal 1° marzo 2008 il brigadiere Keller è stato ufficiale superiore addetto del capo dell’esercito e dal 1° maggio 2009 capo Gruppo di stato maggiore personale del CEs. Nel 2009 ha conseguito, parallelamente all’attività professionale, il Master of Advanced Studies in Security Policy and Crisis Management presso il Politecnico federale di Zurigo. Il 1° gennaio 2010 è stato nominato dal Consiglio federale comandante della brigata di fanteria 5, con contemporanea promozione al grado di brigadiere. Dal gennaio 2014 il brigadiere Keller è comandante della Scuola centrale dell’Istruzione superiore dei quadri dell’esercito. Succede al divisionario Philippe Rebord, nominato capo dell’esercito con effetto dal 1° gennaio 2017.

Dal 1° gennaio 2017 il brigadiere Peter Candidus Stocker sarà il nuovo comandante dell’Accademia militare presso il PF di Zurigo

Brigadier (Br) Peter Candidus Stocker

Brigadier (Br) Peter Candidus Stocker

Il 57enne Peter Candidus Stocker ha studiato storia generale, germanistica e psicologia pedagogica all’Università di Zurigo e nel 1987 ha concluso gli studi come dr. phil. I. Il 1° gennaio 1987 è entrato a far parte del corpo degli istruttori della fanteria in qualità di ufficiale di professione. Dopo diversi impieghi in qualità di istruttore d’unità nelle scuole della fanteria e in qualità di capoclasse in corsi di formazione alla condotta e in corsi di riconversione, dal 1995 al 1999 è stato ufficiale superiore addetto del capo dello Stato maggiore generale. In seguito ha assolto un soggiorno di studio presso la Naval Postgraduate School a Monterey (USA) dove ha conseguito il Master of Arts in National Security Affairs. Nel 2001 il brigadiere Stocker è stato comandante delle scuole della fanteria di Zurigo-Reppischtal e nel 2002 ha assunto il comando della scuola ufficiali della fanteria a Chamblon. Dal 2004 al 2005 è stato capo di stato maggiore e sostituto del capo Istruzione delle Forze terrestri. Il 1° gennaio 2006 il Consiglio federale lo ha nominato capo dello Stato maggiore delle Forze terrestri, promuovendolo contemporaneamente al grado di brigadiere. Dal 2008 al 2013 il brigadiere Stoker è stato inizialmente capo Operazioni e sostituto del capo dello Stato maggiore di condotta dell’esercito, in seguito capo di stato maggiore e sostituto del capo dello Stato maggiore di condotta dell’esercito. Il 1° gennaio 2014 è stato nominato comandante della Formazione d’addestramento del genio / del salvataggio.
Succede al brigadiere Daniel Moccand che beneficerà del congedo di prepensionamento dal 1° gennaio 2017 con i ringraziamenti per i servizi resi.

Dal 1° gennaio 2017 il brigadiere Marcel Amstutz sarà il nuovo rappresentante militare presso la NATO

Brigadier (Br) Marcel Amstutz

Brigadier (Br) Marcel Amstutz

Il 52enne Marcel Amstutz, dopo aver concluso il tirocinio di fabbro costruttuore, ha seguito una formazione di tecnico aziendale ed è stato capogruppo, sostituto capodivisione e formatore di apprendisti presso la ditta Hasler AG e presso Ascom a Berna. Nel 1991 è entrato a far parte del Corpo della guardia delle fortificazioni in qualità di ufficiale e nel 1992 è passato al corpo degli istruttori delle truppe di difesa contraerea. Dopo diversi impieghi in qualità di istruttore d’unità e in corsi di riconversione Stinger, ha assolto l’Advanced Command and Staff Course al Joint Services Command and Staff College a Bracknell (GB). Dal 1998 il brigadiere Amstutz è stato capogruppo nel comando dell’Istruzione superiore dei quadri dell’esercito per poi essere impiegato come sostituto del comandante nelle scuole reclute dell’aviazione e della difesa contraerea. Dal 2004 al 2006 è stato capo Dottrina joint presso lo Stato maggiore di pianificazione dell’esercito e in seguito comandante dei servizi di perfezionamento della DCA integrata a Emmen. Parallelamente a ciò, dal 2004 al 2007 ha seguito i corsi per conseguire il Bachelor of Science alla Graduate School of Business Administration a Zurigo. Il 1° gennaio 2008 è stato nominato dal Consiglio federale comandante della Formazione d’addestramento della difesa contraerea 33 con contemporanea promozione al grado di brigadiere.
Succede al brigadiere Heinz Huber, che il 1° gennaio 2017 andrà in pensione con i ringraziamenti per i servizi resi.

Dal 1° dicembre 2016 il dott. Markus Mäder sarà il nuovo capo Relazioni internazionali Difesa, con contemporanea promozione al grado di brigadiere (grado di milizia).

Dr. Markus Mäder

Dr. Markus Mäder

Il 45enne Markus Mäder ha studiato storia generale, geografia, storia svizzera e costituzionale all’Università di Zurigo laureandosi nel 1999 (lic. phil.). Dal 1997 al 2001 è stato assistente ricercatore al Centro di ricerche in materia di politica di sicurezza del Politecnico federale di Zurigo. Dal 2001 al 2003 il dott. Mäder ha effettuato uno stage di ricerca presso il Centre for Defence Studies del King’s College a Londra. Nel 2003 ha concluso il dottorato (dr. phil.) all’Università di Zurigo. In seguito fino al 2007 è stato consulente in materia di politica di sicurezza e sostituto del capo Pianificazione delle forze armate e dell’armamento alla Direzione della politica di sicurezza in seno al DDPS. In seguito, fino al 2010, ha partecipato a un impiego in qualità di sostituto rappresentante militare alla Missione svizzera presso la NATO a Bruxelles. Nel 2010 e nel 2011 ha assolto la formazione quale addetto alla difesa e successivamente è stato per quattro anni addetto svizzero alla difesa in Pakistan, Afghanistan e Iran, con sede a Islamabad. Dalla metà del 2015 alla metà del 2016 ha frequentato un corso di studi al National War College della National Defense University a Washington D.C. ottenendo il Master of Science in National Security Strategy. Dal 1° agosto 2016 è il collaboratore personale del capo Relazioni internazionali Difesa. In qualità di ufficiale di milizia il dott. Markus Mäder ha comandato dal 2008 al 2010 il battaglione di blindati 14 e dal 2013 è incorporato con il rango di colonnello SMG nella frazione dello stato maggiore dell’esercito 153. Succede al brigadiere Peter Wanner, nominato addetto alla difesa a Washington con effetto dal 1° ottobre 2016.

Il brigadiere Sergio Stoller beneficerà del congedo di prepensionamento dal 1° gennaio 2017 con i ringraziamenti per i servizi resi.

Il divisionario Daniel Baumgartner è stato nominato dal Consiglio federale comandante delle Forze terrestri con effetto dal 1° aprile  2016. Sarà promosso a comandante di corpo con effetto dal 1° gennaio 2017.

Il signor Heinz Liechti, finora sostituto capo della Base logistica dell’esercito, è stato nominato dal capo del DDPS capoprogetto USEs con effetto dal 1° gennaio 2017.

Il signor Michael Nussli, finora capo Pianificazione e coordinamento e sostituto del sostituto del capo della Base logistica dell’esercito, è stato nominato dal capo del DDPS sostituto del capo della Base logistica dell’esercito con effetto dal 1° gennaio 2017.

Sorse:  DDPS

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

Nuovo Rapporto sulla politica di sicurezza della Svizzera

Globalmente le minacce e i pericoli sono diventati ancora più complessi, interconnessi e confusi

Negli ultimi anni la situazione di minaccia della Svizzera è cambiata in parte radicalmente. Il nuovo Rapporto del Consiglio federale sulla politica di sicurezza della Svizzera analizza l’attuale contesto in materia di politica di sicurezza e illustra le minacce e i pericoli con cui è confrontata la Svizzera e come intende affrontarli.

Il Consiglio federale ha approvato il nuovo Rapporto sulla politica di sicurezza della Svizzera che stabilisce le basi della politica di sicurezza svizzera dei prossimi anni. Il Consiglio federale pubblica tali rapporti a scadenze regolari; l’ultimo risale al 2010.
Il nuovo rapporto comprende una descrizione dettagliata del contesto in materia di politica di sicurezza della Svizzera e analizza le tendenze globali nonché le minacce e i pericoli rilevanti per il nostro Paese. Il rapporto giunge alla conclusione che negli ultimi anni vi sono stati importanti cambiamenti per quanto riguarda la situazione di minaccia. Ciò vale soprattutto per il deterioramento duraturo dei rapporti tra l’Occidente e la Russia in seguito alla crisi ucraina, per l’aggravarsi della minaccia rappresentata dal terrorismo di matrice jihadista nonché per l’entità delle attività illegali e degli abusi del cyberspazio. Dal rapporto emerge che globalmente le minacce e i pericoli sono diventati ancora più complessi, interconnessi e confusi e che la combinazione o la concatenazione delle diverse minacce e pericoli rappresenta una particolare sfida per la sicurezza della Svizzera.

Analogamente all’ultimo rapporto sulla politica di sicurezza, il nuovo rapporto è stato elaborato nell’ambito di un ampio gruppo di lavoro. Oltre a tutti i dipartimenti federali e alla Cancelleria federale, anche i Cantoni hanno partecipato sin dall’inizio ai lavori. Il rapporto è stato posto in consultazione da novembre 2015 fino a marzo 2016 e in seguito, sulla base dei risultati di tale consultazione e degli sviluppi effettivi, sottoposto a modifiche e aggiornamenti puntuali. Quest’ultimi hanno interessato in particolare i temi «terrorismo di matrice jihadista» e «migrazione». Sono inoltre state precisate e sviluppate ulteriormente le parti concernenti la strategia in materia di politica di sicurezza e la necessità di adeguamento per quanto riguarda i singoli strumenti.

Sorse: DDPS

La politique de sécurité de la Suisse 2016

 

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

Due Tiger F-5E della Patrouille Suisse si toccano in volo

separationrapport08korr

L’informazione è stata corretta o completata dopo la sua pubblicazione. 

Oggi, giovedì pomeriggio, durante un volo d’allenamento della Patrouille Suisse in vista di un airshow a Leeuwarden (NL), per motivi non ancora accertati, due aerei del tipo Tiger F-5E hanno avuto un contatto laterale. Toccandosi, uno dei velivoli è precipitato in uno stagno. Il pilota è riuscito ad azionare il seggiolino eiettabile ed è atterrato in una serra. Il secondo aereo è atterrato in modo sicuro.

Durante un volo d’allenamento volto a preparare un’esibizione della Patrouille Suisse in occasione dell’airshow di Leeuwarden (NL), due Tiger F-5E si sono toccati durante una manovra. I danni riportati dai due velivoli hanno fatto sì che uno dei piloti dovesse abbandonare l’aereo azionando il seggiolino eiettabile. Successivamente l’aereo è precipitato in uno stagno nei pressi del campo d’aviazione di Leeuwarden. Il pilota è atterrato in una serra con il suo paracadute procurandosi una frattura in prossimità del piede, alcune ferite leggere da taglio e contusioni. Il pilota del secondo velivolo è atterrato in modo sicuro con il proprio aereo.

L’esibizione della Patrouille Suisse prevista per il fine settimana a Leeuwarden (NL) è stata annullata. La decisione relativa allo svolgimento delle ulteriori esibizioni previste della Patrouille Suisse sarà presa presumibilmente entro mercoledì prossimo.

Domani, venerdì mattina, una delegazione composta da un team della Giustizia militare, esperti in materia di sicurezza delle Forze aeree, esperti di incidenti, un team medico nonché un care-team si recherà a Leeuwarden per fornire assistenza ai piloti coinvolti.

Per la partecipazione della squadriglia di volo acrobatico a esibizioni di volo all’estero le Forze aeree stipulano sempre un’assicurazione di responsabilità civile per danni a terzi. Gli eventuali danni causati vengono trattati mediante tale assicurazione. Tale assicurazione non concerne il velivolo precipitato.

È la prima volta nei 52 anni di storia della squadriglia svizzera di volo acrobatico un aereo della Patrouille Suisse precipita durante l’allenamento in vista di un airshow.

In considerazione dell’inchiesta in corso, l’ulteriore comunicazione relativa a questo caso avrà luogo da parte della Giustizia militare.

Sorse: DDPS

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

Il Servizio delle attività informative della Confederazione presenta il rapporto sulla situazione

Sicurezza della Svizzera

Le sfide per gli organi preposti alla politica di sicurezza in Svizzera sono vieppiù complesse: il numero degli attori rilevanti aumenta; il contesto in materia di politica di sicurezza si sta frammentando; il contesto strategico della Svizzera è caratterizzato da una sollecitazione eccezionalmente elevata dell’Europa a causa di diverse situazioni di crisi. Il rapporto annuale sulla situazione pubblicato dal Servizio delle attività informative della Confederazione (SIC) ha lo scopo di contribuire a fornire un orientamento a livello di politica di sicurezza.

Continue reading

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

22 nuovi ufficiali SMG per l’Esercito svizzero

Streifen

Il comandante della Scuola di stato maggiore generale, brigadiere Daniel Lätsch, ha promosso il 26 di febbraio 2016 nella Pauluskirche di Lucerna 22 aspiranti a ufficiali di stato maggiore generale dell’Esercito svizzero. Il capo dell’esercito, comandante di corpo André Blattmann, ha porto il benvenuto ai neopromossi nel corpo degli ufficiali di stato maggiore generale. Alla cerimonia hanno partecipato numerosi esponenti del mondo economico e politico e dell’esercito.

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

Il Consiglio federale adotta il Messaggio sull’esercito 2016

Patrouillenboot 16

Nel quadro del Messaggio sull’esercito 2016, il Consiglio federale ha licenziato all’attenzione del Parlamento il limite di spesa dell’esercito, il Programma d’armamento e il Programma degli immobili del DDPS. Il Consiglio federale propone un limite di spesa di 18,8 miliardi di franchi per gli anni 2017–2020 nonché due crediti complessivi di 1341 milioni di franchi e di 572 milioni di franchi rispettivamente per il Programma d’armamento 2016 e il Programma degli immobili del DDPS 2016.

Mediante il Messaggio sull’esercito 2016 il Consiglio federale sottopone alle Camere federali un messaggio con tre decreti federali: il decreto federale concernente il limite di spesa dell’esercito 2017–2020, il decreto federale concernente il Programma d’armamento 2016 e il decreto federale concernente il Programma degli immobili del DDPS 2016. Oltre ai crediti sollecitati, nel Messaggio sull’esercito vengono ripresi gli obiettivi dell’ulteriore sviluppo dell’esercito (USEs) e vengono illustrate la pianificazione degli acquisti e la pianificazione degli immobili 2016–2020.  Continue reading

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

Il Consiglio federale presenta il rapporto sul futuro dell’artiglieria

6314_0285

In adempimento del postulato 11.3752 della Commissione della politica di sicurezza del Consiglio degli Stati del 4 luglio 2011 il Consiglio federale ha presentato il 20 gennaio un rapporto sul futuro dell’artiglieria. Il rapporto illustra lo stato attuale dell’artiglieria e le prospettive di sviluppo.

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

Promozioni nel corpo degli ufficiali SMG

Streifen

I seguenti camaradi sono stati promossi nel corpo degli ufficiali SMG con effetto dal 1° gennaio 2016:

Al grado di colonnello SMG

Gieringer Joel, 8704 Herrliberg ZH
Köhler Jörg, 9536 Schwarzenbach SG
Ladenbauer Siegfried, 8309 Nürensdorf ZH
Leuthold Michael, 1543 Grandcour VD
Löffel Urs, 4500 Solothurn SO
Müller Oliver, 8805 Richterswil ZH
Nobs Darius, 1202 Genève GE
Roth Marc, 8143 Stallikon ZH
Schaller Flavien, 1870 Monthey VS
Speich Jean-Pierre, 6006 Luzern LU
Wick Thomas, 7000 Chur GR

Al grado di tenente colonnello SMG

Agramelal Mehdi, 1028 Préverenges VD
Amigo Enric, 6036 Dierikon LU
Garnier Antoine, 1007 Lausanne VD
Glättli Stephan, 4654 Lostorf SO
Gugelmann Marc, 5000 Aarau AG
Holliger Peter, 8500 Frauenfeld TG
Pfister Roland, 8730 Uznach SG
Plüss Dominique, 8424 Embrach ZH
Rey Xavier, 1290 Versoix GE
Scherz Walter, 6460 Altdorf UR
Strickler Guy, 1700 Fribourg FR
Tobler Alain, 3612 Steffisburg BE
Wiedmer Hannes, 3423 Ersigen BE

Sorsa: DDPS

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

Le Forze aeree svizzere si allenano nel volo notturno in Norvegia

images-1Dal 9 novembre al 4 dicembre 2015 le Forze aeree svizzere si allenano nel volo notturno con un massimo di otto jet da combattimento F/A-18 a Oerland (Norvegia). Si utilizzano gli ampi spazi sopra il Mare del Nord poiché in Svizzera, vista l’elevata densità abitativa, l’allenamento è possibile soltanto in misura limitata.

L’allenamento in Norvegia serve principalmente a preparare i piloti svizzeri di jet alla protezione delle conferenze durante il World Economic Forum (WEF) di Davos e a permettere loro di qualificarsi per i voli notturni richiesti in tale occasione. L’allenamento in Norvegia determina una disponibilità ridotta della flotta di F/A-18 in Svizzera. Tuttavia, la prontezza all’impiego è garantita in ogni momento conformemente alle prescrizioni e ai criteri vigenti. In caso di necessità vi sono delle pianificazioni previsionali volte a coprire un eventuale fabbisogno supplementare improvviso di velivoli in Svizzera. La base legale per Nightway è costituita da un accordo stipulato tra il Ministero della difesa del Regno di Norvegia e la Svizzera.

Sorse e foto: DDPS

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

Nomine di ufficiali superiori dell’esercito

StreifenNella sua seduta del 4 novembre il Consiglio federale ha deciso diverse mutazioni di ufficiali superiori per il 1° gennaio 2016.

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

Seminari per uff SMG 2016 – Allungamento della scadenza d’iscrizione

cropped-Gst-Schultern.jpgNel 2016 – come è già stato annunciato in settembre – terranno luogo in quattro regioni della Svizzera i seminari per uff SMG. Una buona occasione allora per lasciarsi informare dalla guida dell’esercito su correnti o futuri progetti.

In conformità con l’ordine annunciato dal capo dell’esercito in tarda estate 2016 per lui è un desiderio che anche gli ufficiali SMG fuori servizio ottengono la possibilità d’informarsi direttamente sulla USEs o altri/futuri progetti. Per questo motivo è stata allungata la scadenza d’iscrizione per i seminari 2016 per uff SMG fino al 16 novembre.

Più dettagli sotto http://blog.ggst.ch/?p=3489

Sfrutta l’opportunità d’informarsi direttamente presso il vertice dell’esercito. I costi die seminari per uff SMG fuori servizio saranno a carica della GGstOf.

Vediamo l’ora che il più possibile dei nostri cameradi parteciperanno a questi seminari per scambiarsi con il capo così come con altri cameradi dell’esercito.

Per favore fa attenzione alla completezza dei dati d’iscrizione.

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

Promozioni nel corpo degli ufficiali SMG dal 1° ottobre

StreifenGli ufficiali SMG seguenti sono stati promossi con effetto dal 1° ottobre 2015:

Al grado di colonnello SMG

De Goumoens Pierre, 1376 Goumoëns-la-Ville VD
Küchler Simon, 8370 Sirnach TG
Kunz Reto, 6064 Kerns OW
Thoma Marcel, 6330 Cham ZG
Zehr Stephan, 3616 Schwarzenegg BE

Al grado di tenente colonnello SMG

Bornhauser Philip, 8049 Zürich ZH
Hartmann Kaspar, 5024 Küttigen AG
Koller Martin, 9512 Rossrüti SG
Rouge Sébastien, 1443 Champvent VD
Solioz Grégoire, 1110 Morges VD
Spillmann Daniel, 5102 Rupperswil AG
Streit Pierre, 1580 Avenches VD

Auguri anche della nostra parte.

Pubblicato da: DDPS

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

Informare il cerchio interno del cadre di prima mano

cropped-Gst-Schultern.jpgIl principale dell’esercito (CEs) ha deciso di organizzare nella prima metà dell’anno 2016 in quattro sedi diverse una seconda edizione dei seminari della ass uff SMG sotto la guida Cdt reg ter 1 – 4. Tutti gli ufficiali SMG che sono stati assegnati vengono mobilitati per questi seminari. Terranno luogo in collaborazione con la USEs e sono anche accessibili per gli SMG fuori servizio purchè siano membri.

L’ulteriore sviluppo dell’esercito (USEs) avrà luogo in un ambiente dinamico in cui non sono ancora state chiarite tutte le domande. Perciò il CEs vuole informare il cerchio interno del cadre di prima mano.

Continue reading

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

Nomine di alti ufficiali superiori dell’esercito

Streifen

Nella sua seduta del 2° settembre odierna il Consiglio federale ha deciso diverse mutazioni di alti ufficiali superiori per il 1° gennaio 2016.

Nomina del brigadiere Jean-Philippe Gaudin a nuovo addetto alla difesa a Parigi

Il 52enne Jean-Philippe Gaudin, di Chevilly (VD), domiciliato a Payerne, è entrato a far parte del corpo degli istruttori delle truppe meccanizzate e leggere nel 1987. Oltre agli impieghi come istruttore d’unità delle truppe meccanizzate e leggere e capoclasse nella scuola ufficiali, nel 2000 il brigadiere Gaudin ha comandato un battaglione del sostegno dell’OSCE in Bosnia e Erzegovina. Nel 2003 ha svolto un soggiorno di studio al NATO Defence College a Roma e successivamente è stato impiegato in diverse funzioni di comando nell’ambito del Servizio informazioni militare. Il 1° settembre 2005 è stato nominato sostituto del capo del Servizio informazioni militare, ha frequentato l’«International Intelligence Director’s Course» presso il Defence College a Chicksands (GB) e ha assolto un perfezionamento all’«Institut des hautes études de défense nationale» di Parigi. Il 1° giugno 2008 il Consiglio federale lo ha nominato capo del Servizio informazioni militare, promuovendolo contemporaneamente al grado di brigadiere. Il brigadiere Gaudin succede al divisionario Jean-François Corminboeuf, che con i ringraziamenti per i servizi resi andrà in pensione il 31 dicembre 2015.

Nomina del brigadiere Alain Vuitel a nuovo capo del Servizio informazioni militare

Il 51enne Alain Vuitel, di Les Bayards (NE), domiciliato a Berna, ha studiato all’Università di Neuchâtel, ottenendo la laurea in scienze economiche. Dal 1989 al 1999 è stato attivo in qualità di collaboratore scientifico nello Stato maggiore dell’Aggruppamento dello stato maggiore generale e, da ultimo, in qualità di sostituto del capo Gruppo delle operazioni e del capo Sezione Condotta e impiego. Dopo essere stato attivo come collaboratore scientifico del capo dello Stato maggiore generale dal 1999 al 2000, Vuitel ha conseguito il Master of Arts with Merit in International Studies presso la University of London, King’s College. Dal 2002 al maggio 2009 è stato capo della Dottrina militare presso lo Stato maggiore di pianificazione dell’esercito. In questo periodo ha svolto anche un servizio comandato nel quadro della forza multinazionale Kosovo Force (KFOR) in veste di sostituto capo di stato maggiore nella brigata multinazionale South. Dal 1° giugno 2009 fino al febbraio 2012 ha ricoperto la funzione di capo della Centrale nazionale d’allarme all’Ufficio federale della protezione della popolazione e dal marzo 2012 fino alla fine del 2013 il brigadiere Vuitel è stato attivo in veste di ufficiale di professione come delegato del capo dell’esercito per l’ulteriore sviluppo dell’esercito. Il 1° gennaio 2014 il Consiglio federale lo ha nominato capo di stato maggiore del capo dell’esercito, promuovendolo contemporaneamente al grado di brigadiere.

Nomina del divisionario Hans-Peter Walser a nuovo comandante della regione territoriale 2

Il 51enne Hans-Peter Walser, di Wald (AR), domiciliato a Frauenkappelen, ha studiato giurisprudenza e scienze economiche all’Università di Berna, ottenendo la laurea in diritto. Dal 1990 al 1994 ha lavorato presso il Servizio giuridico dell’Ufficio federale per l’approvvigionamento economico del Paese. Nel 1994 Hans-Peter Walser è entrato a far parte del corpo degli istruttori della fanteria ed è stato impiegato in veste di istruttore d’unità nella scuola reclute della fanteria meccanizzata di Bière e in veste di capoclasse nella scuola ufficiali della fanteria di Chamblon. Dopo gli impieghi in qualità di capogruppo nei corsi di stato maggiore generale e come capoclasse al Centro d’istruzione della fanteria di Walenstadt, dal 1998 al 2002 è stato collaboratore personale e ufficiale superiore addetto del capo dello Stato maggiore generale. Dal 2002 al 2003 il divisionario Walser ha assolto alla National Defense University a Washington D.C. (USA) un perfezionamento ottenendo il Master of Science in National Resource Strategy. Dal 2004 al 2007 ha rivestito la funzione di capo Pianificazione dell’esercito e dell’armamento presso lo Stato maggiore di pianificazione dell’esercito. Dal 1° gennaio 2008 al 30 settembre 2010 è stato capo Personale dell’esercito e dal 1° ottobre 2010 ha assunto la funzione di sostituto capo dello Stato maggiore dell’esercito e capo Pianificazione dell’esercito. Il 1° gennaio 2013 il Consiglio federale lo ha nominato capo dello Stato maggiore dell’esercito, promuovendolo contemporaneamente al grado di divisionario. Succede al divisionario Andreas Bölsterli, che con i ringraziamenti per i servizi resi andrà in pensione il 31 dicembre 2015.

Il brigadiere Bernhard Bütler andrà in pensione il 1° gennaio 2016

Con i ringraziamenti per i servizi resi, il Consiglio federale ha approvato il prepensionamento del brigadiere Bütler.

DDPS

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment

Comandante di corpo André Blattman: riflessioni sulla USEs ed il ulteriore sviluppo

"Eines wollen wir alle nicht mehr: Dass wir am Ende mit einer neuen Armeeorganisation und klaren Aufträgen dastehen und bereits zu Beginn das Geld dafür nicht erhalten. Dies hatten wir nämlich nun 12 Jahre lang. Diese Erfahrung müssen wir nicht wiederholen."

Comandante di corpo André Blattmann: “Ma una cosa non la vogliamo chiaramente più: Che anche se alla fine presentassimo una nuova organizzazione dell’esercito con ordini chiari, non riceveremmo già dal inizio il denaro necessario. Questo era già il caso negli ultimi 12 anni e non dobbiamo rivivere questa esperienza ancora una volta.”

Stimati Ufficiali di Stato Maggiore Generale, cari commilitoni

In giugno la camera bassa ha rifiutato in votazione complessiva la notizia del USEs. Una conseguenza di ciò è il rinvio dell’ inizio della realisazzione di un anno sul 1.1.18.  Cos’è successo e come proseguirà?

Per primo vale di verificare che noi siamo in un normale processo politico. Sè la USEs andasse in un secondo circolo parlamentario, sarebbe affatto normale per il nostro sistema. Addirittura sarebbe buono. Ci darebbe la possibilità di spiegarlo nuovamente e di chiudere le file. Ed è anche importante di separare chiaramente l’uno dall’ altro i due aspetti.

Il primo aspetto riguarda il contenuto della USEs. La camera alta ha approvato con 32:3 voti la USEs. Un risultato eccellente. Anche nella camera bassa si trovavano soltanto poche differenze per quanto riguardavano il contenuto. Questo non accorda molto positivo per l’ulteriore sviluppo.

Continue reading

Print Friendly
Posted in Non categorizzato | Leave a comment