Nomine di ufficiali superiori dell’esercito

StreifenNella sua seduta del 4 novembre il Consiglio federale ha deciso diverse mutazioni di ufficiali superiori per il 1° gennaio 2016.

Nomina del colonnello SMG Claude Meier a nuovo capo dello Stato maggiore dell’esercito, con contemporanea promozione al grado di divisionario.

Oberst i Gst Claude MeierClaude Meier, 51 anni, di Bülach (ZH), domiciliato a Carrouge (VD), nel 1985 è entrato a far parte della squadra di vigilanza delle Forze aeree come pilota militare di professione. In qualità di pilota e istruttore di volo, negli anni novanta il colonnello SMG Meier è stato, tra l’altro, membro del team di progetto incaricato dell’introduzione dell’aviogetto d’addestramento Hawk, istruttore di combattimento aereo su F-5 Tiger e membro del gruppo incaricato dell’introduzione degli F/A-18. Membro di lunga data del PC-7 Team, ne è stato il leader nel 1998 e 1999. Dal 2000 al 2002 è stato comandante della squadriglia d’aviazione 17 e nel 2003, oltre ad assolvere un’istruzione presso il «Collège Interarmées de Défense» di Parigi, ha conseguito il diploma universitario francese DEA (Diplôme d’Etudes Approfondies) in scienze storiche all’«Ecole Pratique des Hautes Etudes». In seguito, fino al 2005, è stato capo del Servizio specialistico Combattimento aereo. Dal 2006 al 2009 ha esercitato la funzione di capo dell’Istruzione di condotta e di stato maggiore in seno allo Stato maggiore delle Forze aeree e, successivamente, è stato distaccato dalle Forze aeree nello Stato maggiore dell’esercito in qualità di responsabile Ricerca e sviluppo della dottrina. Dal dicembre 2011 fino alla fine maggio 2015 ha assunto la funzione di sottocapo di stato maggiore Operazioni e pianificazione in seno allo Stato maggiore delle Forze aeree. Nel 2013, parallelamente all’attività professionale, ha conseguito il «Master of Advanced Studies in Security Policy and Crisis Management» presso il Politecnico federale di Zurigo. Dal 1° giugno 2015 assume la funzione di capo di stato maggiore dello Stato maggiore dell’esercito. Il colonnello SMG Meier sostituisce il divisionario Hans-Peter Walser, che è stato nominato dal Consiglio federale comandante della regione territoriale 2 con effetto a partire dal 1° gennaio 2016.

Nomina del colonnello SMG Silvano Barilli a capo a. i. di Stato maggiore del capo dell’esercito

Oberst i Gst Barilli SilvanoSilvano Barilli, 46 anni, di Emmen (LU), domiciliato a Flamatt (FR), ha studiato economia all’Università di Zurigo, conseguendo la licenza nel 1994. Dopo vari impieghi nell’economia privata, nel 1997 è entrato a far parte del corpo degli istruttori delle Forze aeree, assumendo la funzione di sostituto capoclasse nella scuola ufficiali e di istruttore d’unità nella scuola reclute e sottufficiali d’aviazione. Dal 2000 al 2003 è stato ufficiale superiore addetto (uff sup add) del comandante della brigata d’aerodromo 32 e dal 2004 al 2005 è stato capo Pianificazione, capo Logistica e sostituto capo di stato maggiore in seno allo stato maggiore della Formazione d’addestramento dell’aviazione 31. Dal 2005 al 2006 il colonnello SMG Barilli ha frequentato l’«Air Command and Staff College an der Air Force University» di Montgomery (AL/USA), conseguendo il «Master in Operational Military Art and Science». Dal 2006 al 2009 è stato capogruppo/coach SM e uff sup add del comandante dei corsi di formazione. Nello stesso periodo ha partecipato a un impiego nel quadro della SWISSCOY in Kosovo quale «Deputy Chief G3» e «Chief G3 Plans» presso la «Multinational Task Force South». Dal 2009 al 2011 è stato sostituto comandante dell’istruzione di reparto e della scuola ufficiali dell’aviazione a Payerne. Nel 2011 ha assunto il comando della scuola sottufficiali/scuola reclute dell’aviazione. Dal gennaio 2014 è capoprogetto dell’ulteriore sviluppo delle Forze aeree. Il colonnello SMG Barilli assume ad interim la funzione del brigadiere Alain Vuitel, che è stato nominato dal Consiglio federale capo del Servizio informazioni militare con effetto a partire dal 1° gennaio 2016.

Il brigadiere Daniel Berger andrà in pensione alla fine del mese di dicembre 2015

Il Consiglio federale ha preso atto che il brigadiere Daniel Berger, consulente di politica militare del capo del DDPS, andrà in pensione alla fine 2015 e lo ha ringraziato per i servizi resi.

Sorsa e foto: DDPS

Print Friendly, PDF & Email

About Peter Stephani

Chef Kommunikation GGstOf
This entry was posted in Non categorizzato. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *